Fare trekking in buona compagnia
Fare trekking in buona compagnia
Lista Attesa Aperta
La proposta non è ancora disponibile.

Iscriviti

Salva la proposta nella lista dei desideri

Per aggiungere la proposta alla lista dei desideri occorre essere registrato

97

Ciaspolata nella conca di Cheneil col Cervino in bellavista.

Ciaspolata nella conca di Cheneil col Cervino in bellavista

  • Zona: Valtournanche (Val d'Aosta)
    Partenza: Alpe Le Barmaz, 2023 mt
    Quota Massima: Santuario De La Clavalitè, 2052 mt
  • Dislivello: 457 mt
    Difficoltà: T
    Durata escursione 4:00 Ore
  • Si va in auto.
    Ore 7:00 Piazzale Lotto
    Rientro: ore 19:00 a Milano
  • Abbigliamento: da trekking in linea con la stagione
    Con ciaspole e bastoni ed ARTVA
    Consulta la sezione abbigliamento per i consigli.
    Se non li hai puoi noleggiare Ciaspole, Bastoni ed ARTVA, Prezzo Ciaspole 8€, ARTVA 5€
  • Il pranzo è al sacco
    Numero minimo partecipanti: 7, massimo: 15
    Il percorso potrà essere modificato in funzione delle condizioni ambientali per la sicurezza del gruppo.

La nostra giornata

Di conche come quella di Cheneil ne conosco pochissime: dopo una salita un po’ ripida che dura però solo 100 metri, si apre ai nostri occhi, enorme, bianca, con una tranquilla frazione che di nome fa Cheneil… appunto.
E tutto intorno a questa piana le meravigliose cime della Roisetta, del grande e petit Tournalin, della stranissima Becca d’Aran e di… come si chiama… dai quello famoso… ah sì il Cervino (scusa se è poco).
Siamo infatti della Valtournenche, la valle di Cervinia.

Da Cheneil risaliremo per un pezzetto il sentiero estivo dell’Alta Via n.1 della Val d’Aosta, ma a quota 2200 circa, svolteremo a destra per arrivare al colle di Fontana Fredda proprio sotto la cima di Punta Falinere.
Qui, nei pressi del passo, c’è il Santuario de la Clavalitè, punto così panoramico e isolato, che viene utilizzato nel periodo estivo per lanciarsi con il parapendio. E’ un pezzo di storia a quota 2500m.

Sole, panorami e mega-sosta al passo.
Per il ritorno taglieremo il sentiero, non tanto per velocizzare il rientro, quanto per goderci fino in fondo la tecnica di discesa con le ciaspole e, giunti di nuovo a Cheneil, ci aspetterà un bel ristoro al caldo.

E’ una gita ideale per chi vuole cominciare a cimentarsi con le ciaspole: il dislivello è abbastanza contenuto e l’escursione viene spezzata dalla doverosa pausa al passo.
Per chi proprio non ce la fa a stare fermo, è possibile salire anche sulla vicina cima del Monte Molaz (2502m) sparandosi altri 400 di bella salita, per portarsi sotto le imponenti bastionate della Becca d’Aran e trovare la soddisfazione di splendidi panorami… guarda un po’ qua sotto…

Foto della gita
La guida sarà :
Giovanni Poli Guida Alpina

Giovanni Poli

Francesco Simioni Guida Escursionistica

Francesco Giuseppe Simioni

LifeInTrek utilizza i cookie per ottimizzare la tua esperienza. puoi controllare come li utiliziamo o disabilitarli qui : Gestisci privacy.
AccettaGestisci privacy

  • Acconsento ai cookie.

Acconsento ai cookie.

Questo sito utilizza i cookie per le finalità indicate nella cookie policy. Proseguendo cliccando qui, ne acconsenti l’utilizzo.