Attrezzatura per montagna, trekking ed escursionismo

Testo adattato dall’originale gentilmente concesso da Fabrizio Bellucci.

Ciao escursionista o montanaro, non importa che tu sia alla ricerca di informazioni riguardanti l’escursionismo puro o l’escursionismo da montagna, se ti trovi a leggere questa pagina è perché sei alla ricerca di informazioni o consigli sull’abbigliamento o attrezzatura per trekking montagna o escursionismo o comunque per frequentare l’ambiente naturale con il massimo comfort e sicurezza.

Questa pagina di Gite In Montagna non è da intendersi come la bibbia, ma vuole essere solo un posto dove puoi trovare dei consigli dettati dalla mia esperienza dopo anni di escursionismo.

Abbigliamento per l’escursionismo:

Partiamo dallo strato più interno, ossia quello a contatto per la pelle, ovviamente vale la regola di vestirsi a strati o a cipolla come si usa dire è molto valida.

  • Una maglietta a maniche corte o lunghe se autunno o primavera molto leggera, da mettere a contatto diretto con la pelle, più leggera è meglio è, questa ha la funzione di far “drenare” il sudore verso l’esterno ed evitare così la sensazione di freddo ed appiccicaticcio.
  • Una maglietta a maniche corte o lunghe se autunno o primavera più pesante di quella sottostante in modo da ripararci dal vento e dal freddo.
  • Un pile o micropile da indossare sopra ai due strati precedenti, nel caso che si abbia ancora più freddo, oppure la cosidetta “softshell”, questa è un pile di media pesantezza, o una giacca
  • Una giacca antivento ed antipioggia, meglio se in GoreTex per proteggerci ulteriormente dal vento e dagli improvvisi acquazzoni, in molti mi hanno chiesto cosa ne penso della mantella, io la sconsiglio poiché fa sudare in quanto non traspirante.
  • Un cappello tipo “berretto” se si pensa che la giornata sia fresca (personalmente ne tengo uno sempre nello zaino), oppure un cappello con visiera se si pensa che la giornata sia calda ed assolata.
  • Un paio di guanti di pile per il freddo, da portarsi anche in piena estate, poiché salendo di quota, le temperature tendono a scendere verso lo zero drasticamente.
  • Calzettoni da escursionismo, vanno benissimo quelli in materiale sintetico.
  • Calzoni lunghi da escursionismo, meglio se ben strutturati e preformati se possibile, in questo caso ne ho un paio molto leggero che utilizzo in piena estate, ed un paio un po più pesante che utilizzo nelle mezze stagioni.
  • Scarponi alti alla caviglia per prevenire la classica “storta” o lussazioni alla caviglia stessa e con suola ben scolpita, meglio se della Vibram e con scoltitura classica.
  • Per le uscite di più giorni, occorre portare in più un cambio ed un’asciugamano in fibra “tecnica”, per i trekking trovi tutto nell’apposita sezione.

Per le uscite con le ciaspole ho racchiuso la mia esperienza in questa pagina.

Materiale per l’escursionismo

  • Lo zaino, deve contenere il nostro materiale, deve essere confortevole e non deve essere pesante lui stesso, consiglio di acquistare uno zaino di circa 38 litri, non di più per evitare di sovraccaricarlo. Io uso sempre questo zaino durante i trek itineranti facendo molta attenzione a cosa inserisco al sui interno, per lo zaino consiglio l’acquisto se non fornito con lo stesso del copri zaino per gli eventuali acquazzoni.
  • Bastoncini da escursionismo o bacchette, meglio se telescopici per poterli riporre nello zaino o agganciati sullo stesso, questi servono se correttamente regolati ad aiutarci per la salita e soprattutto nella discesa poiché “scaricano il nostro peso ed evitano di sovraccaricare le ginocchia.
  • Indispensabili gli occhiali da sole e lo stick per le labbra.
  • Una borraccia da un litro, in modo da non rimanere assetati durante l’escursione.
  • Il cibo da portare, in questo caso consiglio di portare quello che più ci fa piacere, un panino, barrette, insomma quello che più ci aggrada.
  • Il kit del pronto soccorso personale, con cerotti, disinfettante e qualche piccola benda nonché i tuoi medicinali personali e se vuoi gli indispensabili e fantastici compeed per le vesciche ai piedi.
  • Cartina, bussola, e GPS se vai in giro da solo, ma se ti muovi in gruppo basta che lo abbia uno di voi o la guida a cui ti affidi.
  • Il Fischietto, per la tua sicurezza e quindi per farti notare in caso di necessità ti consiglio di dotarti di comprarlo.
  • Il sacco lenzuolo, questo è necessario ve vai a dormire nei rifugi dove è obbligatorio.
  • E macchina fotografica, piccola e leggera, oppure il tuo smartphone ma fare foto con quest’ultimo ne diminuisce la durata della batteria.

Porta con te durante l’escursione tutto quello che ritieni necessario per il tuo confort e sicurezza, ma non esagerare con il peso.

Metti le cose più delicate nella parte centrale dello zaino, in mezzo ad altri vestiti per esempio ed i dispositivi elettroni in sacchetti di plastica per evitare che si bagnino durante uno sfortunato acquazzone.

Ultimi articoli.

Trek Tete De Cou Aosta Bard Alpeggi Trekking Lifeintrek Trekking-30
Trekking – Tete de Cou in val d’Aosta alla ricerca di panorami Machaby e Tete de Cou.
21 Novembre 2022
Trek Lago De Ville Aosta Verres Troille Alpeggi Trekking Lifeintrek Trekking Zainoinspalla Controvento Nortwest Sentierando
Trekking – Lago De Ville una piacevole scoperta ed un nuovo sentiero.
15 Novembre 2022
Ciaspolata Ciaspole Neve Valle Maira Piutas Lifeintrek Trekking Zainoinspalla Piutas
Ciaspole e Ciaspolate in Montagna con LifeInTrek
8 Novembre 2022
Lago Maggiore Trekking Viggiona Monte Pianbello Tremeno Trek Lifeintrek Panchina Monte Carza Piemonte Autunno Primavera
Trekking – Monte Pianbello i panorami del Lago Maggiore
7 Novembre 2022
Trek Val Pusteria Tre cime di Lavaredo dal Rifugio Locatelli Sud Tirolo Trekking Lifeintrek
Trekking – Val Pusteria un lungo WeekEnd nelle Dolomiti per ammirare le Tre Cime di Lavaredo.
2 Novembre 2022

GDPR

  • Acconsenti ai cookie?

Acconsenti ai cookie?

Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Cliccando sul tasto, accetti la nostra cookie policy

×